Quando conviene rompere il mouse?

Tommy Angelo è un famoso professional poker player e coach statunitense che può vantare di aver formato giocatori del calibro di Phil Galfond, David Benefield e Jeff Williams. La sua figura, però, va ben oltre il classico giocatore di poker: Tommy è autore di libri sul poker particolarmente incentrati sulla psicologia, fattore che ha contribuito ad accrescere la sua fama di mental coach. E’ la sua famosa enunciazione di un’interessante teoria riguardo il tilt: secondo Tommy Angelo rompere il mouse può essere una scelta con valore atteso positivo.


Tutto è nato da un post del suo blog personale, dove Tommy ha riportato una conversazione che aveva avuto con un “mouse smasher” il quale insomma, esprimeva così il tilt, lanciando il proprio mouse contro il muro. Ma mentre il mouse smasher definiva questa esperienza un semplice tilt, Tommy ci ha visto il lato positivo: quanto avrebbe perso il giocatore affrontando la sessione da tiltato? E quanto gli è costato rompere il mouse? Non molto tempo dopo, qualcuno ha espresso in formula matematica la teoria di Tommy.

EVms = [Durata del tilt*Tilt Winrate)+(Tempo perso fuori dal til*Normal Winrate)]-(Costo del mouse+Danni Collaterali)

EVms è l’Expected Value che si ottiene rompendo il mouse durante il tilt, il Winrate rappresenta il tasso di vincita (o di perdita, perché da tiltati il Winrate tende a essere negativo) e si misura in $/ora, mentre il tempo (di tilt o fuori dal tilt) si misura in ore. Mettiamo caso che, mentre state giocando una sessione cash game 1$-2$, subite una serie di bad beat che vi mandano fuori di testa: siete tiltati, prendete il mouse e lo lanciate contro il muro. Ok, a questo punto la nostra storia diventa un pò come Sliding Doors: cosa sarebbe successo se il mouse si fosse rotto nello schianto?

Casa 1: Rompete il mouse

Il vostro mouse costa circa 50$, con il lancio avete colpito uno specchio (25$), avreste vinto 12$/h giocando bene, ma ne avreste persi 50$/h giocando male. Poniamo inoltre l’ipotesi che, rompendo il mouse, è necessario andare a comprarne un altro, operazione che porterà via, fra una cosa e l’altra, diciamo quattro ore. Un giocatore disciplinato, cioè capace di non subire il tilt (e quindi di continuare a giocare “normalmente” nonostante la bad beat), rompendo il mouse avrebbe ottenuto questo EV:
EVms = [-4*12+0*50]-(50+25)= -48-75= -133$
In parole povere, un giocatore disciplinato avrebbe perso, oltre al costo del mouse e dello specchio, le quattro ore di grinding che gli avrebbero fruttato 48$. Quindi rompere il mouse è -EV se siete un giocatore disciplinato. Se invece siete particolarmente propensi a perdere i miliardi quando siete in tilt, allora rompere il mouse significherebbe:
EVms = [0*12+4*50]-(50+25)=200-75= +125$
In pratica avete risparmiato bei soldi evitando di perdere 200$ in 4 ore di tilt. Ma cosa sarebbe successo se il mouse non si fosse rotto?

Caso 2: Non rompete il mouse

Il mouse si schianta contro il muro, cade a terra, ma funziona ancora. Quindi tornate a grindare. Per un giocatore disciplinato questo rappresenta un valore atteso positivo:
EVms = [4*12+0*50]-(0+0)= +48$
Il giocatore disciplinato ha risparmiato il costo del mouse e ha guadagnato durante le quattro ore di grinding. Ma il giocatore tiltato?
EVms = [0’12+4*-50]-(0+0)= -200$
Avrebbe risparmiato il costo del mouse ma avrebbe spewato 200$ in quattro ore.

In conclusione, rompere il mouse per evitare di giocare in tilt potrebbe portare giocatori poco disciplinati a risparmiare soldi. Se ritenete +EV rompere il mouse, non dimenticatevi alcuni dovuti accorgimenti da considerare per non perdere troppi soldi:

  • Non comprate più di un mouse alla volta, altrimenti avrete il tempo per tornare a giocare quando siete tiltati.
  • Tenete presente la possibilità di poter riscontrare danni collaterali quando andate a comprare il mouse (bucare una gomma, trovare il negozio chiuso di domenica, benzina etc.).
  • Non colpite oggetti di valore o persone che abbiano i soldi per farvi causa.
  • Non comprate mouse di valore.
  • Rileggete Poker Mindset per imparare a domare il tilt ed evitare di lanciare mouse contro i muri ogni volta che vi scoppiano, o magari prendete qualche ora di lezione dal mental coach Tommy Angelo
  • Se giocate i micro-limiti, ricordatevi che mouse e specchio da soli potrebbero rappresentare il vostro intero banckroll: in tal caso fareste meglio a trovare un altro modo per combattere il tilt.

Bene siamo giunti alla fine di questo simpaticissimo articolo partorito dalla mente di Alberto “Grandealba” Russo, che mito!
E voi lancerete il vostro mouse contro il muro o continuerete a grindare?
Spero il post vi sia piaciuto!

Sciauuuzzz!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...