Dalla A alla Z 18 cibi che ti danno Energia

Ecco una lista di 18 cibi che ti ridaranno le forze e ti rimetteranno in pista più dinamico/a e scattante di prima. E non è finita qui, perchè avrai altre sorprese…

Arance Rosse Super antiossidanti

Qualche spicchio al bisogno è quel che ci vuole per recuperare le energie senza paura di ingrassare. Le arance rosse di Sicilia saziano e forniscono acqua e minerali indispensabili alla produzione di energia (magnesio) e al funzionamento dei muscoli e dei nervi (potassio), con un apporto calorio irrisorio (40 cal/100 g).Sono un laboratorio chimico in miniatura grazie al ricco contenuto di vitamina C (50 mg per etto) e di antocianine, speciali molecole a cui si deve il colore rosso degli spicchi che proteggono dalle malattie e dall’accumulo di grasso corporeo; le antocianine riducono i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, abbassano la pressione arteriosa, il colesterolo “cattivo” Ldl, limitano le infiammazioni e aumentano l’elasticità dei vasi.

Bacche di Goji l’energia viene dal Tibet

Originarie del Tibet, hanno un elevato potere energetico e saziante. Sono ricche di antiossidanti che contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario: 100 g di bacche disidratate contengono 50 mg di potassio, 14 g di proteine e 5 g di fibre, vitamina c, ferro, selenio, zinco. Dose consigliata: 15 grammi al giorno al naturale o disidratate, aggiunte allo yogurt o ai cereali.

Banane la regina dei muscoli

Una banana ha una quantità eccezionale di zuccheri e di potassio, minerale indispensabile per il buon funzionamento di nervi e muscoli: in carenza di potassio, i muscoli fanno male e sono deboli. Ottimo antifame per il loro effetto saziante le banane hanno una azione antidepressiva per la presenza dell’aminoacido tripofano che il corpo trasforma in serotonina, l‘ormone del buonumore. Inoltre, il potassio favorisce attenzione, concentrazione e memorizzazione.

Broccoli molte proteine molta vitamina C

Una tazza di broccoli fornisce le stesse proteine di una tazza di mais o riso, ma con meno di un terzo delle calorie (appena 24/100 g). I broccoli, come altri membri della famiglia dei cavoli, contengono la stessa quantità di vitamina C delle arance, forniscono buone quantità di potassio, ferro e calcio e sono dotati di notevoli proprietà anticancro. Sono un ottimo antistress, indicati nell’affaticamento, hanno un grande potere saziante grazie al contenuto di fibra.

Cereali integrali tutto il buono della buccia

I cereali sono la fonte migliore di zuccheri complessi a lento rilascio, cioè quei nutrienti da cui ricaviamo il glucosio, la base della nostra energia. Scegli tra avena, farro, frumento, orzo, riso e segale; l’importante è che siano integrali! Durante la raffinazione, infatti, sono eliminati i nutrienti fondamentali: vitamine, sali minerali (calcio, fosforo, magnesio), proteine, fibre e grassi “buoni”. I benefici dei cereali integrali discendono dalle sostanze contenute nell’involucro del chicco: i fenoli e i lignani, le vitamine e i sali minerali. Consumati a colazione, saziano a lungo e forniscono tutti gli energizzanti di cui hai bisogno.

Cioccolato… però solo fondente

Si ottiene dalla mescolanza di cacao, zucchero e latte. E’ energizzante grazie alla presenza di teobramina, una molecola psicoattiva simile alla caffeina. Inoltre, abbassa la pressione arteriosa, regola i livelli di colesterolo, migliora l’elasticità dei vasi e la fluidità del sangue. Dato l’alto potente energizzante, si consiglia di consumare uno o due quadratini al giorno, soprattutto per gli sportivi. Il consumo regolare di 30-40 g al giorno, pari a due quadratini, ha un’azione protettiva su cuore e arterie, ma il cioccolato deve essere fondente almeno al 70%; il latte ha la brutta caratteristica di catturare le molecole protettive del cacao rendendole inefficaci.

Curcuma l’anticancro per eccellenza

Le sue straordinarie proprietà anticancro sono note, con oltre 400 studi scientifici che le attestano, ma la curcuma è una manna dal cielo contro una lunga lista di malattie: neurodegenerative, cardiovascolari, infiammatorie, il diabete, l’artrite reumatoide. Di recente, si è scoperto anche che ha un effetto antidepressivo ed energizzante. Bastano un paio di cucchiaini al giorno da distribuire. Sulle pietanze o nelle centrifughe. La curcumina, il principio attivo, ha un’azione antinfiammatoria, migliora la quantità di zuccheri nel sangue dei diabetici e produce un aumento del colesterolo “buono” Hdl a discapito di quello “cattivo” Ldl. Abbinala al pepe nero che amplifica la sua azione.

Fresh berries with mint leaves on a wooden background

Frutti di bosco non invecchi mai!

Con una porzione di fragole da 150 g si copre il fabbisogno quotidiano di vitamina C, che stimola le difese immunitarie, facilita l’assorbimento del ferro, interviene nella sintesi di alcuni neurotrasmettitori e, in definitiva, dà una sferzata di energia. Mirtilli, ribes, lamponi e more, poi sono una ricca fonte di potassio (indispensabile per la produzione di energia muscolare), antociani e tannini, tutte le molecole antietà e anticancro. Le fragole possiedono un’abbondante quantità di fisetina, un flavonoide che ha proprietà anticancro e che sembra proteggere i neuroni dalle conseguenze di ischemie, demenza e perdita di memoria. Si è visto che consumare fragole quotidianamente nel periodo di maturazione, cioè maggio-luglio, porta a un’abbassamento costante dello stato infiammatorio.

Frutta secca omega 3 anche senza pesce

Basta una manciata di noci, nocciole, pistacchi, mandorle, arachidi o pinoli per sentirsi meglio, fisicamente e mentalmente. Per contenuto di vitamine, grassi buoni omega 3(8 noci soddisfano il fabbisogno medio quotidiano), minerali e polifenoli, sono veri integratori naturali. Attenzione però a non esagerare perché sono delle piccole bombe caloriche; porzione massima al giorno 30 g, che equivale a: 8 noci, 25 mandorle, 32 nocciole, 54 pistacchi… da non consumare tutti insieme!

Semi oleosi la prostata ringrazia

Consigliata una manciata al primo attacco di fame, aggiunta al muesli della colazione o come condimento di insalate, torte salate e primi piatti per il loro elevato potere saziante. Un cucchiaio di semi di lino fornisce poi 1,7 g di omega 3, i grassi buoni che fanno bene al cuore, coprendo il fabbisogno giornaliero. Il sesamo ha il calcio, i semi di canapa ottime proteine, i semi di zucca forniscono proteine, minerali, fibra con un apporto calorico non eccessivo. Non dimenticarli mai: abbassano il colesterolo cattivo e alleviano i sintomi della prostata ingrossata.

Guaranà energia amazzonica

Questa pianta di origine amazzonica, dalle proprietà energizzanti simili a quelle del caffè, calma la fame, agisce sul sistema nervoso ed è efficace nel migliorare concentrazione, memoria e reattività. Dal momento che i suoi componenti sono assorbiti più lentamente della caffeina, sarebbe efficace più a lungo del caffè. Non esagerare: come il caffè, può provocare ansia e disturbi del sonno.

Legumi con la pasta sono una bistecca

Ceci, fagioli, lenticchie, piselli, soia sono un ottimo pasto prima degli allenamenti. Fonti di proteine vegetali, vanno inseriti nella dieta 3-4 volte a settimana, possibilmente con pasta o riso. Infatti, l’abbinamento cereali-proteine permette di ottenere una gamma di aminoacidi paragonabile a quella di un secondo di origine animale.

Mela zuccheri di pronto impiego

Una mela consumata appena prima di un allenamento può fornire la giusta dose di zuccheri di pronto utilizzo. Le mele racchiudono due componenti fondamentali: quercetina e antocimine , dalle notevoli proprietà salutari. Il consiglio è di consumarle con la buccia (non trattate) per assumere anche una buona dose di fibra, fondamentale per regolare il transito intestinale.

Miele per recuperare dopo lo sport

Il miele aumenta la resistenza fisica ed è quindi indicato per il recupero dello sport. Diluito con acqua e limone e bevuto prima e dopo l’esercizio, aiuta a fornire e recuperare energie. Inoltre, un cucchiaino migliora la concentrazione, aiuta la digestione e rallenta l’invecchiamento grazie ai polifenoli che combattono i radicali liberi, molecole che attaccano i tessuti.

Peperoncino bruciagrassi e antidolorifico

E’ un grande energizzante, molto utile in casi di debolezza. A infiammare la bocca è la capsaicina, sostanza che è un ottimo bruciagrassi. Il peperoncino ha un effetto antibatterico e la capsaicina attenua il dolore in caso di emicrania. E’ decongestionante e antinfiammatorio nelle malattie da raffreddamento e nella congestione nasale, favorisce la digestione e previene i disturbi intestinali.

Quinoa il cibo degli astronauti

Per le sue proteine, l’abbondanza di minerali, fibre e vitamine, la Nasa l’ha inserita nella dieta ideale per gli astronauti. Considerata un vero e proprio supercibo, la quinoa, uno pseudocereale, ha un altro contenuto di proteine di buona qualità (14 g/100 g) ed è ricca di aminoacidi essenziali: ha il doppio di lisina rispetto agli altri cereali. Con i legumi è un ottimo sostituto della carne.

yerba mate in matero on a table

Erba mate meno fame più lucidità

Questa pianta di origine sudamericana ricca di polifenoli, minerali (calcio, ferro, fosforo) e vitamine (C e B1), si consuma sotto forma di infuso ed è usata come energizzante nello sport e nelle diete dimagranti perché è un potentissimo antifame. Contiene mateina, simile alla caffeina ma a più lento rilascio nell’organismo, che stimola l’attenzione. In ogni tazza d’acqua versa un cucchiaio da tavola pieno di foglie.

Zenzero via l’emicrania

Provalo fresco, centrifugato insieme alle arance rosse e alla mela: dà una sferzata di energia e rimette a posto lo stomaco! Lo zenzero, noto per la sua attività antinausea, è anche un potente antinfiammatorio. ricco di vitamina C, è un’ottima fonte di antiossidanti. Stimola le funzioni cerebrali, aiuta a combattere l’emicrania ed è un coadiuvante della cura delle malattie da raffreddamento. In cucina si può usare in abbinamento a carni e pesce per aromatizare bevande e salse.

Bene, anche ogni siamo giunti alla fine, cosa dirvi se non… buona pappa energizzante!

Sciauuuzzz!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...